Manuel
Il partitore di tensione
Tutorials -
Lunedì 28 Marzo 2011 12:15
Scritto da Manuel

In questi giorni mi sono imbattuto sul problema di far acquisire da Arduino una tensione superiore ai 5V (valore massimo di tensione che può leggere una porta analogica; se si supera questo valore si rischia di far rendere instabile l'adc interno dell'ATMega e di conseguenza recare danni permanenti alla scheda). Quì entra in gioco il partitore di tensione che non fa altro di "ripartire" la nostra tensione di ingresso in una più "piccola". La configurazione base di un partitore di tensione è formata da due resistenze in serie attraversate dalla stessa corrente. Prendiamo come esempio 2 tensioni: 12 V e 9 V.

La formula principale di un partitore di tensione è R1= 2*R2 dove per trovare le 2 resistenze basta che fissiamo il valore di R2 e lo moltiplichiamo per 2. Per i 12 V scegliamo che R2 sia 250 Ω e quindi R1 sarà 500 Ω.

Dalla legge di ohm dice che la tensione ai capi di ogni resistenza è uguale al prodotto tra la corrente che attraversa quest'ultima e la resistenza che essa presenta. Calcoliamo ora le rispettive tensioni presenti su tutte e 2 le resistenze:

Tensione ai capi di R1:

Sostituendo:

 

Sostituendo i valori con i numeri si ottiene la Tensione su R1 di 8V e una corrente di 16mA. Ora facciamo lo stesso per trovare la tensione su R2:

 

Tensione ai capi di R2:

Sostituendo:

 

Quì otteniamo 4V e sempre una corrente di 16 mA; La tensione su R2 è quella che fa al caso nostro perchè è minore di 5V e la corrente è minore di 40 mA( Valore massimo di corrente supportata dalle porte lanalogiche di Arduino)

A rigor di logica si intuisce che la tensione di alimentazione del partitore (V1) è uguale alla somma delle tensioni ai capi delle resistenze.

 

Così che 8V + 4V = 12V

Per i 9V le formule e i procedimenti sono gli stessi tranne il fatto di scelta delle resistenze; Proviamo ad usare 300 Ω per R1 e 150 Ω per R2. Applicando le formule troviamo che la tensione ai capi delle resistenze sono rispettivamente 6V e 3V con una corrente di 20 mA,per una tensione di ingresso di 9V.

 

Spero che sia stato chiaro perchè è il mio primo articolo...può sembrare banale trattare di un partitore di tensione ma può rivelarsi una spiegazione che non fa perdere tempo e chiarisce le idee quando si hanno tensioni da campionare maggiori di 5V o semplicemente usufruire di una tensione più piccola.

 

Gioblu Robotics © 2010 - 2012 · Sitemap · privacy

gioscarab@gmail.com

Gioblu BOTServer è online dal 10 Aprile 2010 - 319.232 Visite - 1.027.175 Pagine visualizzate - 182.309 Visitatori unici - 536 utenti attivi