Alessandro
Un robot diffidente
Tutorials -
Sabato 21 Maggio 2011 21:28
Scritto da Alessandro

Finalmente ho avuto un po’ di tempo per dedicarmi ad un robottino nuovo.

Girando su internet ho visto un sensore molto interessante, chiamato compound eye (link).

 

Compound_eye_800x600

 

 

In sostanza è un sensore ad infrarosso che, con un minimo di programmazione, permette di sapere se l’oggetto che si sta muovendo davanti, lo sta facendo verso l’alto, il basso, a destra o a sinistra. Questo sensore viene impiegato in un robot chiamato Mr.General , un robot a basso costo che si può trovare in commercio dalle parti della Cina. Devo dire che è molto scenografico e allora ho pensato di costruire un robottino, simile per concezione al Mr.General, ma funzionante con Arduino. Ecco come si presenta il robottino:

 

robot_diffidente_800x600

 

 

Per la costruzione, oltre al sensore compound eye, ho utilizzato due staffe con due servomotori che permettono il pan e tilt, cioè permettono di muovere il sensore in alto-basso e sinistra-destra, come fosse una testa. Anche queste sono state fornite dalla Dagu, che ha creato il compound eye (link). Entrambi questi elementi sono molto economici: il compound eye costa 9 dollari, il pan e tilt costa 14.5 dollari, compresi i due servomotori. Se considerate il cambio con l’euro, non si può certo dire che i sti cinesi siano costosi!

Il vantaggio di usare il pan e tilt e sensore della stessa casa è facilmente comprensibile. Sono perfettamente integrati e si completano benissimo.

Per completare il robottino, oltre al fido Arduino (in questo caso in versione Luigino di robot-italy), ho usato due servomotori a rotazione continua, un ruotino da mobili preso da Leroy Marlin e due pacchi di batterie, uno per l’Arduino e uno per i servomotori (consiglio di usare sempre alimentazioni separate con massa comune). Il telaio è auto costruito, utilizzando un foglio di PVC espanso da 5 mm che ha una facilità di lavorazione incredibile (si taglia con il taglierino) a cui si unisce una discreta resistenza meccanica e una rigidezza accettabile.

In sostanza il robottino cosa fa? Se ne sta buono buono, finchè un oggetto non gli arriva davanti. Allora si anima, segue l’oggetto che si muove davanti a lui, cercando, però da bravo robot diffidente, di mantenere le distanze. Nel caso in cui ci si avvicina troppo, il robot scappa, nel caso in cui ci si allontana, il robot si mette ad inseguire. Ecco il robot in azione:

 

 

Il listato che potete vedere in azione nel video è disponibile qui

 

Gioblu Robotics © 2010 - 2012 · Sitemap · privacy

gioscarab@gmail.com

Gioblu BOTServer è online dal 10 Aprile 2010 - 319.232 Visite - 1.027.175 Pagine visualizzate - 182.309 Visitatori unici - 536 utenti attivi