Andrea Angelotti
Relè passo-passo con Arduino
Tutorials -
Mercoledì 15 Settembre 2010 00:31
Scritto da Andrea Angelotti

{jcomments on}Ci sono molte guide in rete su come usare i relè con Arduino, e per lo più sono lunghe 3 o 4 righe, dato che è davvero semplice se usiamo relè con bobina da 5 o 6V; però queste guide riguardano relè monostabili, cioè che richiedono corrente per mantenere la posizione attiva, mentre non ne necessitano per quella spenta.
In questa guida ci occuperemo dell'interfacciamento di Arduino con relè bistabili.
I relè bistabili hanno la particolarità di richiedere corrente solo quando vogliamo cambiare lo stato dell'interruttore, da aperto a chiuso e vice versa, mantenendo quello stato anche ad alimentazione staccata.
Fanno parte di questa tipologia i relè ad impulsi (anche noti come relè passo-passo, per la loro caratteristica meccanica interna).
Questi particolari relè hanno una ruota dentata interna che viene fatta scattare di un passo (da qui il nome) ad ogni impulso di corrente che ricevono, questa ruota, avendo denti di lunghezza alternata, aziona o meno il contatto dell'interruttore.
I relè passo-passo sono usati per comandare le luci di casa da più punti o per realizzare semplici azionamenti elettro-meccanici, come nei timer delle vecchie lavatrici. Sono uno degli orgogli delle invenzioni italiane in campo elettrico, dato che sono stati brevettati e realizzati dal fondatore della Finder, Piero Giordanino negli anni '50, e sono usati in tutto il mondo.

Come fare per azionarli con l'Arduino?

Purtroppo i relè bistabili, non essendo studiati per essere azionati da microcontrollori o microvoltaggi, non esistono con bobine da 5V, al minimo da 12V.
Per usare un relè passo-passo standard da 220V ci serviremo di un altro relè, monostabile a doppio scambio, cioè i più comuni relè commutatori, con bobina da 6V.
L'idea è quella di usare il relè a doppio scambio, pilotato tramite un impulso da una porta digitale di Arduino, per chiudere una linea da 220V e fornire un impulso al relè passo-passo, che a sua volta cambierà stato dell'interruttore interno.
Sembra un giro arzigogolato, ma è più facile a farsi che a dirsi, e sopratutto funziona molto bene.

Questo il facile schema realizzativo:

Lo schema è piuttosto facile e di veloce interpretazione, ma specifichiamo qualche punto.

  • I nodi A e B sono quelli a cui collegare un eventuale pulsante;
  • Il filo giallo trasporta il segnale +5V dall'Arduino;
  • Il filo nero e rosso trasportano la linea elettrica di casa (220V);

 

Ecco un video del funzionamento; non badate ai fili, non rispettano i colori dello schema, e c'è anche un deviatore in più, ma rende l'idea di come funziona.

 

Gioblu Robotics © 2010 - 2012 · Sitemap · privacy

gioscarab@gmail.com

Gioblu BOTServer è online dal 10 Aprile 2010 - 319.232 Visite - 1.027.175 Pagine visualizzate - 182.309 Visitatori unici - 536 utenti attivi